I bambini allattati al seno sono più intelligenti di quelli allattati artificialmente?

Molti studi vengono ancora oggi condotti sul Quoziente Intellettivo (da adesso in poi QI) e la sua relazione con il primo nutrimento, se al seno o artificiale.

Tutti questi studi statistici sembrano aver evidenziato una connessione stretta di maggiore intelligenza nei soggetti allattati al seno rispetto a chi è nutrito con latte artificiale, QI che aumenta all’aumentare anche del prolungamento dell’età di allattamento.

Ma in verità questi studi purtroppo presentano alcuni vizi: Molto spesso nei paesi in cui gli studi sono condotti ad allattare al seno sono le mamme in condizioni socio, economico e culturali più alti, perciò non è possibile dare per certo che ad influire sia stato il nutrimento iniziale del bambino o il contesto in cui è cresciuto a renderlo più intelligente.

Perciò non possiamo ancora dire che ci siano evidenze scientifiche in merito.

Ma vi invito a considerare una cosa: il latte materno di qualsiasi mammifero è sempre specie specifico (cioè esattamente funzionale alla sopravvivenza e crescita dell’esatta specie che deve nutrire), e sicuramente il sistema nervoso centrale umano è composto da molte più sinapsi e collegamenti di quello di qualsiasi altro animale il cui latte viene usato come base per i latti artificiali. Certo essi sono poi modificati in laboratorio per somigliare maggiormente a quello umano, ma ovviamente il risultato non potrà mai essere uguale.

Il latte materno umano contiene componenti specifici importantissimi per lo sviluppo del sistema nervoso e per la creazioni di connessioni cerebrali. E’ quindi facilmente deducibile che il cervello di un bambino allattato con latte materno ha più possibilità di svilupparsi al massimo del suo potenziale.

Marilina

Consulenza personale online o domiciliare su Allattamento, Babywearing, Sonno, Cura del neonato.

Aggiungimi su Whatsapp e contattami per ricevere maggiori info sui miei webinar o fissare un appuntamento online privato 3405476772.

Che ne dici di aiutarmi a far conoscere questo contenuto anche ai tuoi amici? Condividilo sui tuoi social, te ne sarò molto grata!!! ↓↓↓

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.